Jump to content
News Ticker
  • Zwave-Community.it diventa DOMOTICA Easy!!
  • Il portale dedicato alla DOMOTICA WIRELESS
  • Forum - Guide - Recensioni

REGISTRATI PER VISUALIZZARE TUTTI I CONTENUTI DEL NOSTRO PORTALE!

ATTENZIONE: Alcuni contenuti del sito sono visualizzabili sono dagli utenti registrati. 

REGISTRATI ADESSO alla nostra comunità e dai anche il tuo supporto per ottenere di più!

Arturo

cambio sottorete lan e msgpush

Recommended Posts

Causa cambio operatore telefonico, mi si è cambiata la sottorete della mia lan.
Da quando ho installato il nuovo modem/router, con sottorete diversa,  non mi funziona più l'invio di messaggi push ai telefoni (fibaro:call(Id, "sendPush", 'Prova msg push').

Qualcuno c'è già passato ?

ciao grazie

Arturo

 

ps:

deduco che il problema sia dato dal cambio sottorete, in quanto non ho toccato niente.

ho un piccolo dubbio che il sendpush si basi  sull IP dello smartphone, che è cambiato, ora provo ad eliminarlo e reinserirlo....

  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risolto! 

 

sequenza:

- Eliminato il telefono dalla lista in hc2

- mi sono collegato con la nuova app da smartphone ed automaticamente lo ha ricreato .... CON DIVERSO ID!

- provato a non andava

- riavviato hc2 e riprovato il push mi arriva correttamente  sullo smatphone con mittente la nuova app.

 

ciao 

Arturo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Arturo, mi fa piacere che tu abbia risolto. Per completezza, ti confermo che le notifiche push non sono collegate all'indirizzo IP del dispositivo.

Le notifiche non vengono mai mandate direttamente da Fibaro ma passano sempre dai server dei vendor (Apple, Google). In breve, quando la app si avvia manda un identificativo univoco (PushToken) al server Fibaro, il quale usa questo identificativo per "puntare" il dispositivo su cui si vuole mandare la notifica quando fa la richiesta al server del vendor.

La catena delle chiamate ogni volta che lanci una notifica quindi è:

HC2 -> Server Fibaro -> Server Vendor -> Dispositivo

Ovviamente questa è una versione semplificata del flusso perché potrebbero essere coinvolti altri servizi, ma basta per rendere l'idea.

Questo ti spiega perché cancellando il telefono dalla lista e collegandoti con la nuova app hai visto cambiare l'id.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Dagmenico, ..... ti ringrazio per la spiegazione,

.... ma ..........fammi capire ...e conscio della mia immensa ignoranza,  fantasticare..:  😉

   

Sequenza:

a) la scena/VD ordina ad hc2 di inviare il 'sendpush' al mio smartphone ....... che viene identificato con un token, che non è ne l'ip,  ne l'id fibaro.

b) il sendpush viene ricevuto dai server Fibaro con in testa il 'token' che identifica il mio smartphone.

c) i server Fibaro girano 'token' e messaggio  ai server  Google  (in quanto io ho android)

d) i server google grazie al 'token' inviano il messaggio al sistema operativo del  mio smartphone Android che a sua volta lo passa all' app fibaro per la notifica.  

***********************

se così è, il token deve contenere un'informazione comune,  conosciuta ed univoca,  presente sui server Fibaro e Google:

- l'Ip, come dici te non può essere, in quanto quello del mio smartphone è nattato dal router ed esce quindi con l'Ip, fra l'altro dinamico, del mio ISP.  

- l'Id Fibaro non può essere in quanto non è conosciuto da Google

- il MAC, anche se potrebbe essere conosciuto ed indicizzato sia da fibaro che da google,   non può essere in quanto pur non essendo cambiato i msgpush non arrivavano.
 ***********************

Se come da mia esperienza diretta, la soluzione è quella di eliminare e ricreare il dispositivo smartphone, riavviando poi HC2,  visto quanto sopra, penso che resterò con questo dilemma per l'eternità ....  

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungo un particolare, oggi causa configurazione app dell'isp, ho dovuto cambiare ssid della mia rete wifi e i sendpush non arrivavano più.

ho eseguito la procedura sopra indicata e hanno ricominciato ad arrivare.

 

Morale della favola: cambiando ssid del wifi si perdono i msgpush! e quindi non ho comunque la certezza di cosa provoca l'anomalia, se uno o l'altro o tutti e 2 i fattori.

 

comunque si vive ugualmente bene 😉

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cerco di scendere più nel dettaglio per cercare di dipanare i tuoi dubbi.
Quando un’app (qualsiasi) viene avviata, il sistema operativo “informa” la app del suo pushtoken. A questo punto la responsabilità dell’associazione del pushtoken con l’utente Fibaro passa totalmente in mano all’ecosistema Fibaro (app/server). Il vendor necessita solo del pushtoken per inviare la notifica (ovviamente assieme al payload della stessa).
Fatta questa precisazione, non possiamo sapere con quali politiche la app e il server aggiornino l’associazione pushtoken/utente/device quindi da qui in poi siamo nel campo delle ipotesi.
Una cosa è sicura: se veramente dipendesse dal cambio di SSID sarebbe veramente strano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa avevo inteso il pushtoken come un informazione generica che si poteva identificare con un parametro conosciuto (mac, ip, serial number, ecc ecc) mentre è un'informazione a se, che non ha niente a che fare  con le altre!

grazie

ciao

Per quanto riguarda l'SSID, aspettiamo che qualcun altro cambi gestore ... e vediamo! io ho appena finito di riconfigurare tutto quello che avevo sul nuovo router. 😉   

Edited by Arturo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×