Vai al contenuto
News Ticker
  • Zwave-Community.it diventa DOMOTICA Easy!!
  • Il portale dedicato alla DOMOTICA WIRELESS
  • Forum - Guide - Recensioni

REGISTRATI PER VISUALIZZARE TUTTI I CONTENUTI DEL NOSTRO PORTALE!

ATTENZIONE: Alcuni contenuti del sito sono visualizzabili sono dagli utenti registrati. 

REGISTRATI ADESSO alla nostra comunità e dai anche il tuo supporto per ottenere di più!

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'fibaro'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forums

  • LA PIAZZETTA
    • Sei nuovo? Presentati!
    • La Community: chiacchiere e proposte
    • I nostri impianti
  • CONTROLLER & SISTEMI DOMOTICI WIRELESS
    • Fibaro
    • Vera
    • DomoticZ
    • Apple HomeKit
    • Zipato Zipabox
    • Widom controller
    • Altri controller Domotici
  • DOMOTICA WIRELESS IN GENERALE
    • La rete Z-wave
    • Dispositivi e periferiche z-wave
  • SEZIONE PREMIUM USER
    • Chiedi all’esperto
    • Guide speciali
  • COMPRAVENDITA DISPOSITIVI DOMOTICI
    • Mercatino dell'usato Domotica wireless
    • Occasioni e proposte da rivenditori e professionisti

Calendars

  • Community Calendar

Categorie

  • Articles

Trovato 14 risultati

  1. Ciao a tutti, ho quasi finito di selezionare i vari attuatori/ dispositivi del mio impianto do motico zwave principalmente base fibaro con hc2. Il quesito è essendo il sistema termico che metto a casa con pompa di calore è capace ( con umidostato) di fare freddo/caldo e gestire umidità di uscita del freddo, volevo sapere se avevate consigli su questo circuito, dal termostato, testine termostatiche, che sappiano gestire anche umidostato. grazie in anticipo
  2. Consiglio cronotermostato fibaro

    Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio. Ho già un impianto di riscaldamento con le testite danfoss collegate alla mia HC2 ma la normativa regionale (il tecnico che mi fa l'assistenza me l'ha esposta) chiede che ci sia un cronotermostato che agisca sullo spegnimento della caldaia. Cosa consigliate (netatmo, nest, altro...) che sia compatibile con la centrale fibaro ed eventualmetne agisca sulle testine termostatiche? Spero di aver chairito il mio problema....
  3. Netatmo welcome

    Ciao a tutti, qualcuno ha mai provato ad integrare la netatmo welcome nella centrale fibaro? C'è un virtual device che la può gestire? E' possibile realizzare delle scene che disattivano l'allarme se la telecamera vede una persona? Io ho trovato queste indicazioni ma sono un po' troppo complicate per me... http://www.siio.com/alarm-security/netatmo-welcome-read-the-presence-status-with-the-fibaro-homecenter-2-12005/ Grazie talla
  4. virtua device

    Ciao volevo creare un virtual device su hc2 della centrale zipatobox perche mi legge le frequenze radio sapete dirmi come fare grazie
  5. Allego il VD per un semplice tastierino numerico che funziona con codici a 4 cifre (quindi 1000 azioni diverse possibili...) Digitando i 4 numeri sarà possibile effettuare una delle seguenti azioni (dopo aver premuto il tasto enter) - object: device - actions: [on, off, dim] - id: [num] - value: [0-100] (option) accendere, spegnere o dimmerare un dispositivo - object: scene - actions: [start, stop] - id: [num] lanciare o fermare una scena - object: virtual - actions: [pressButton, setSlider] - id: [num] - value: [0-100] - targetId: [num] premere un bottone di un VD o settare lo slider di un VD - object: lua - value: [lua function] (ex: function() -- lua code here end) avviare una funzione lua - object: globalv - actions: [set] - id: [name] - value: [xxx] cambiare una variabile Nel VD in allegato ci sono già alcuni esempi: local codeTable = { ["1010"] = { caption = "Disarm perimeter with scene", task = { object = "scene", id = 999, action = "start" } }, ["2020"] = { caption = "lua sample", task = { object = "lua", value = (function () fibaro:debug ("Custom lua action!"); end) } }, ["3030"] = { caption = "turn on device", task = { object = "device", id = 474, action = "secure" } }, ["4040"] = { caption = "dim device", task = { object = "device", id = 999, action = "dim", value = 25 } }, ["5050"] = { caption = "set global variable 'myvar' to 8989", task = { object = "globalv", id = "myvar", value = 8989 } }, ["6060"] = { caption = "set slider id#8 to 75 in virtual device #999", task = { object = "virtual", id = 999, targetId = 8, action = "setSlider", value = 75 } } }; Esempi di utilizzo? io l'ho messo su una schermata Imperihome, con vari codici attivo le scene, spengo tutte le luci, attivo e disattivo allarme tutto solo dalla stessa schermata e usando codici. poi fatene ciò che volete... Provatelo e se avete dubbi chiedete. Security_Keyboard.vfib
  6. Nuovo arrivato alla ricerca di info !!

    Ciao a tutti, Mi chiamo Christian, e sto iniziando a progettare la domotica per la mia casa z-wave base. Volevo sfruttare la vostra esperienza per capire quanto, altri device z-wave, non fibaro possono interoperare con hc2 fibaro. Ovvero, eventuali problemi di riconoscimento/utilizzo delle funzionalità. Ho controllato la matrix di supporto sul sito fibaro, ma volevo capire se oltre netatmo, ecc .. posso guardare liberamente altri attuatori/device z-wave non nella lista. Scusate eventuali errori sui termini, qualsiasi link consiglio è apprezzatissimo
  7. Ho ripreso in mano un problema che tempo fa non sono riuscito a risolvere ma ancora oggi non ne vengo a capo. I nuovi Relè 2x1,5 Fibaro FGS-223 supportano sul contatto di ingresso se monostabile l'attivazione di scene tramite doppio o triplo click oppure pressione e rilascio tasti. Il comando "sceneactivation" non funziona più ed ora stando al manuale il nuovo trigger lua dovrebbe essere "CentralSceneEvent". Ho provato diverse volte ma non sono mai riuscito a far partire questa funzione. Posto uno script lua che SERVE per verificare il tipo di attivazione lanciata dal pulsanti S1 o S2 di un relè: --[[ %% properties %% events 100 CentralSceneEvent 1 %% globals --]] --SCENA TEST per verificare TRIGGER del pulsante local trigger = fibaro:getSourceTrigger() fibaro:debug('Scena lanciata') if (trigger["type"] ~= "other") then local pressSource = fibaro:getSourceTrigger()["event"]["data"] --fibaro:debug(json.encode(pressSource)) if (tostring(pressSource["keyId"]) == "1") then if (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed") then fibaro:debug('S1 1x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed2") then fibaro:debug('S1 2x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed3") then fibaro:debug('S1 3x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "HeldDown") then fibaro:debug('S1 pressione lunga pulsante') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Released") then fibaro:debug('S1 rilascio pulsante') end elseif (tostring(pressSource["keyId"]) == "2") then if (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed") then fibaro:debug('S2 1x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed2") then fibaro:debug('S2 2x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Pressed3") then fibaro:debug('S2 3x click') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "HeldDown") then fibaro:debug('S2 pressione lunga pulsante') elseif (tostring(pressSource["keyAttribute"]) == "Released") then fibaro:debug('S2 rilascio pulsante') end end end Da me non c'è verso che vada... con le varie combinazioni. Qualcuno lo sta usando? ----------- EDIT ------------ Ho verificato successivamente l'errore e come scritto pochi post sotto dipendeva dal fatto che l'ID del dispositivo TRIGGER deve essere quello del nuovo creato (con icona a forma di telecomando) all'acquisizione dei dispositivi supportati. Per il resto il codice va bene e serve da test per verificare con il debug quale è il TRIGGER scatenante la scena. NB: verificare prima di aver abilitato la funzione nei parametri del dispostivo altrimenti non funziona!!
  8. Ciao a tutti, qualcuno è riuscito a creare un virtual device o utilizza in qualche modo con fibaro le lampadine xiaomi yeelight? Sono wifi e sarebbero una interessante (e molto economica) alternativa alle philips hue. Grazie. Domenico p.s. avevo trovato qualcosa in un sito francese di domotica ma non sono riuscito a scaricare nulla.... https://www.domotique-fibaro.fr/topic/10626-ampoule-yeelight-xiaomi/
  9. Ciao a tutti devo realizzare un impianto zwave con controller tramite raspberry di: 6/8 tapparelle elettrice che hanno commutatori (restano schiacciati) vimar plana. 6/8 sensori per finestre e porte 2/3 volumetrici Avete consigli? a me piacevano i widom ma non li trovo e ho optato per fibaro Vanno bene i commutatori invece che i pulsanti? Grazie per aiutarmi Luigi
  10. Pulsante INterbloccato

    Buongiorno a tutti la mia domanda é relativa al funzionamento. Vorrei montare 8 moduli della fibaro per i roller shutter ma il mio tasto non é interbloccato (quindi credo sia un commutatore) se premo resta premuto fino al fine corsa. Posso montare comunque i dispositivi fgr222? Mi piacciono molto anche i widom o mi conviene cambiare il tasto? posso poi comandarli con raspberry o vista la quantita di dispositivi mi conviene un HC2? grazie ancora
  11. Visto che è una richiesta di diversi utenti quella di estendere la rete Zwave in zone dove non è possibile arrivare con il solo segnale Zwave, per risolvere il problema la soluzione è installare un secondo controller (HC2 o HCLite) ed usarlo come Slave (o estensione del network) al fine di gestire dal controller Master (HC2) tutti i dispositivi presenti nella zona remota. Può essere una soluzione per raggiungere cantine, parti isolate dell'abitazione, rimesse esterne o magari un'abitazione remota connessa in VPN La configurazione è piuttosto semplice e posto alcuni screenshot per capirne il procedimento: 1) Assicurarsi che entrambi i dispositivi siano pronti e connessi alla medesima rete locale 2) Nella HC2 MASTER andare in CONFIGURAZIONE e selezionare nel menu di sinistra CONNESSIONI DI GATEWAY 3) Si apre la maschera di configurazione dei GATEWAY e cliccare sul pulsante "AGGIUNGI UN GATEWAY REMOTO" 4) A questo punto si apre una finestra come quella sottostante. Se il gateway è un controller Fibaro dovrebbe essere individuato in automatico dal sistema e quindi è sufficiente selezionarlo e proseguire. In caso contrario si può inserire manualmente l'indirizzo IP del dispositivo. 5) Una volta dato ADD GATEWAYS si aprirà una finestra di inserimento delle credenziali di accesso del controller Slave, dove andranno inseriti un nome per identificarlo a nostro piacimento, un user, password e PIN (lo si trova e modifica nella stessa pagina di configurazione dell'utente). NOTA: se inserite un utente con diritto di accesso a solo una parte dei dispositivi dello slave potrete importare SOLO questi. 6) A questo punto si stabilisce la connessione e il nuovo Gateway sarà visibile nel pannello di configurazione dei Gateways. In questa modalità si può editare la configurazione di connessione, eliminarla, IMPORTARE i dispositivi dallo SLAVE al MASTER o SINCRONIZZARE 7) Scegliendo IMPORT inizierà l'importazione. Qui potete selezionare una modalità BASIC dove verranno importati tutti i dispositivi sullo Slave. Nella modalità AVANZATA potrete scegliere cosa importare 8) Il processo di importazione dipende da quanti dispositivi sono presenti sullo slave... 9) Alla fine del processo troverete nell'interfaccia del controller MASTER i dispositivi che avrete scelto di importare dal gateway e potrete comandarli e gestirli come se fossero connessi direttamente al master. Si diversificano dagli standard perchè sono contornati di GIALLO Ovviamente il controller SLAVE risulta sempre accessibile e rimane la possibilità di modificare i dispositivi e le impostazioni dello stesso. Buona espansione!
  12. Dopo aver concluso tutta la domotica che mi serviva in casa, mi sono accorto di aver un po' esagerato 😊 succede anche a voi? Beh, pur mantenendo da parte alcuni elementi di scorta, mi sono avanzati un po' di sensori ancora impacchettati e con cellophane sigillato. Li vedete in foto, ma ve li elenco nel dettaglio con i prezzi. 2 x Wall Plug: 45€ cadauno (venduti) 3 x Flood Sensor: 35€ cadauno (venduti) 4 x Motion Sensor: 38€ cadauno (venduti) 8 x Door/Window Sensor (White): 38€ cadauno (6 rimanenti) Pagamento PayPal amici/parenti per non perderci ulteriormente nelle commissioni, sarò sincero. Consegna a mano su Catanzaro oppure spedizione a 7€ corriere espresso 24/48h in tutta Italia. Se spendete 200€ la spedizione è omaggio.
  13. Dopo anni di tribulamenti con un sistema di domotica chiamato My Virtuoso, ne ho cambiate tre in un paio d'anni, nonostante tutto almeno una volta al mese un problema, ultimo blocco di 3 giorni fa, allora ho deciso di acquistare la mitica centrale Fibaro 2. Avevo scelto il primo modello di Virtuoso perchè era l'unico che gestiva il fotovoltaico calcolando il bilancio tra produzione e consumi e attivandomi la pompa di calore quando ero in positivo di w 1000 e staccando la presa quando andava a - 100 fino a meno 1000 w con un ritardo di da 1 a 300 min. Sono nel posto giusto? Qualcuno di voi la già fatto con Fibaro ?
  14. Questa discussione è dedicata esclusivamente a GEA, uno script Lua per Fibaro Home Center 2 che permette di automatizzare in un'unica scena moltissimi eventi. Vorrei sapere che li sta usando e aprire una collaborazione in ITALIANO sui comandi ed esempi di script integrativi. Per chi non sa nulla a riguardo rimando al post ufficiale sul portale della comunità Francese Fibaro dove il mitico STEVEN ha condiviso questo eccezionale lavoro: Discussione ufficiale su www.domotique-fibaro.fr/ Qui invece la repository ufficiale aggiornata su GitHub DESCRIZIONE GEA è il nome di uno script LUA usato per controllare le automazioni con una Fibaro HC2. SCOPO: Questo script è progettato per controllare periodicamente lo stato del proprio ambiente domestico e per avvisare l'utente di potenziali problemi e, se necessario, per eseguire automaticamente determinate azioni. ACUNI UTILIZZI: Essere informati se la porta del garage è aperta da più di 10 minuti Accendere il riscaldamento e ricevere una notifica se un locale è troppo freddo per X minuti Spegnere automaticamente la luce del bagno se è accesa da più di 5 minuti Spegnere il frigo e ricevere una notifica se consuma troppa elettricità o notificare se non ne consuma abbastanza (guasto) A tal ora accendi o spegni la luce se determinate condizioni sono soddisfatte. VANTAGGI: Il vantaggio è di avere un’unica scena che si ripete ciclicamente e controlla lo stato di tutti i comandi in essa inserita invece di avere molteplici scene distinte per ogni operazione. Inoltre alleggerisce notevolmente lo stress del sistema. GEA nato inizialmente per eseguire le operazioni solo all’avvio ciclico della scena ogni TOT tempo. Con le ultime versioni è stata aggiunta la possibilità di far partire lo script e alla richiesta dei trigger. Pertanto si possono impostare comandi che devono essere eseguiti immediatamente e non con il ritardo del ciclo. Successivamente è stata inoltre aggiunta la possibilità di inserire negli script funzioni quali IF, THEN, ELSE ecc.. INSTALLAZIONE: Scaricare l’ultima versione dello script dal seguente link cliccando sul pulsante DOWNLOAD ZIP Dal pannello delle variabili creare una nuova VARIABILE (semplice) chiamata GEA_Tasks. Lasciare il contenuto a 0 (non ha importanza) Creare una nuova scena in modalità LUA e chiamarla GEA Copiare lo script aggiornato di GEA all’interno dell’editor LUA della scena Modificare i parametri qui di seguito descritti in base alla vostra configurazione/esigenza. Essi si trovano all’inizio dello script dopo la riga 35 “Paramétrage de GEA / GEA configuration” Inserire gli script personalizzati di automatismo tra le righe “Ajouter ici les événements à exécuter / Add here events to schedule” e “NE PLUS RIEN TOUCHER / DON'T TOUCH UNDER THIS POINT”. NON MODIFICARE MAI NULLA AL DI SOTTO DI QUESTA RIGA!! PARAMETRI Definisce l’intervallo di controllo (o lancio dello scena) in secondi GEA.checkEvery = (30 predifiniti) Esempio : GEA.checkEvery = 30 Indica la lista dei dispositivi mobile che dovranno ricevere le notifiche GEA.portables = { [, ][, …]} Esempio : GEA.portables = {70, 71} Indica se si sta utilizzando una versione firmware uguale o superiore alla versione 4.017 GEA.isVersionFour = true Indica il linguaggio utilizzato (Francese : FR o Inglese : EN) GEA.language = “EN” Abilità il debug per avere traccia delle esecuzioni GEA.debug = true o false (false di default) Exemple : GEA.debug = true Permette un blocco forzato di GEA; qualunque errore provoca il blocco di GEA se questa opzione è impostata su false GEA.catchError = true | false (true per defaut) Esempio : GEA.catchError = false – controlla gli errori e ferma GEA Fermare lo script al volo GEA.getGlobalForActivation = {, } Esempio : GEA.getGlobalForActivation = {“SuspendreGEA”, “no”} Fino a quando la variable globale “SuspendreGEA” sarà impostata su “no” le script continuerà la sua azione.