Vai al contenuto

Benvenuto nella comunità della Domotica Wireless

ZWave-community.it cambia e vuole crescere aprendo il suo portale a tutta la comunità interessata allo sviluppo della domotica WIRELESS generale ed ai nuovi sistemi di automazione alla portata di tutti! E' a disposizione un nuovo forum su CMS IPS che garantisce stabilità e possibilità di evoluzione. Sono in progetto sezioni dedicate a recensioni prodotti, guide tecniche, sezioni download e molto altro. Siamo sempre alla ricerca di supporto tecnico ed economico per sostenere lo sviluppo e migliorare la comunità. Contribuisci anche tu oggi per avere un supporto dalla nostra comunità!
FAI UNA DONAZIONE
News Ticker
  • Zwave-Community.it diventa DOMOTICA Easy!!
  • Il portale dedicato alla DOMOTICA WIRELESS
  • Forum - Guide - Recensioni

REGISTRATI PER VISUALIZZARE TUTTI I CONTENUTI DEL NOSTRO PORTALE!

ATTENZIONE: Alcuni contenuti del sito sono visualizzabili sono dagli utenti registrati. 

REGISTRATI ADESSO alla nostra comunità e dai anche il tuo supporto per ottenere di più!

Classifica Utenti


Contenuti Popolari

Mostra contenuti più graditi da 17/12/2017 in tutte le aree

  1. 1 punto
    Dovrebbe essere questo https://www.amazon.it/gp/product/B00WH0S8F0/ref=oh_aui_detailpage_o01_s00?ie=UTF8&psc=1
  2. 1 punto
    Si ma costa troppo.... Prova a vedere se trovi un vecchio Fibaro a contatto pulito Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
  3. 1 punto
    Carissimi, il virtual device fino a qualche giorno fa non funzionava, per pigrizia l'ho lasciato installato sulla centrale, oggi per scrupolo ho riprovato e funziona tutto senza problemi. Credo che forse tutto si sia risolto dopo aver riavviato per altri motivi la centrale... Quindi confermo che basta aggiungere al virtual device l'indirizzo ip e la porta (55443) della luce yeelight. Grazie a tutti per l'aiuto!!!
  4. 1 punto
    --[[ %% properties 12 power 17 power %% weather %% events %% globals --]] --controllo se la produzione è maggiore del consumo con bilancio superiore o uguale a 800 fibaro:debug(tonumber(fibaro:getValue(12, "power")) - tonumber(fibaro:getValue(17, "power"))) fibaro:debug("Produzione: " .. fibaro:getValue(12, "power")) fibaro:debug("Consumo: " .. fibaro:getValue(17, "power")) if tonumber(fibaro:getValue(12, "power")) - tonumber(fibaro:getValue(17, "power")) >= 800 then -- se la pompa di calore è spenta la accendo fibaro:debug(fibaro:getValue(32, "value")) if fibaro:getValue(32, "value") == "0" then fibaro:setGlobal("pCalore", os.time()) -- Inserisco orario di accensione in una variabile globale fibaro:call(32, "turnOn") fibaro:call(4, 'sendPush', os.date("%H:%M") .. ' La pompa di Calore è Accesa. ') fibaro:debug("Ho acceso la Pompa di Calore") end end Grazie Darpet.
  5. 1 punto
  6. 1 punto
    Ciao, controlla bene le stringhe che scrivi nelle Label perchè a occhio sembra che ci siano un sacco di spazi prima e dopo le parole. Ecco il motivo delle scrol bar
  7. 1 punto
  8. 1 punto
    Sono veneto... sono portato alla bestemmia facile... non farmi partire please 🧐 Se ci fossero i contributi non sarebbe una brutta idea... ma non faccio molti commenti a riguardo. Qui manco si pagano le spese. Magari qualche partnership con un rivenditore... devo lavorarci sopra
  9. 1 punto
    io li ho con icona diversa .. ma me li ha creati per dei sensori che ho messo alle finestre, ... ti immagini, ;-) apro chiudo la finestra per 2 volte di seguito, per accendere la luce .... ;-) ;-)
  10. 1 punto
    Una volta capito come si pilota, basta un VD La striscia che ho preso è questa https://www.amazon.it/gp/product/B01M3PLQNU/ref=oh_aui_detailpage_o01_s01?ie=UTF8&psc=1 è un bel kit e la striscia mi sembra di buona qualità. Avrei trovato anche altre più economiche ma volevo una che mi arrivasse subito per iniziare a sperimentare. Purtroppo non ho trovato documentazione su REST Api, la comunicazione viene fatta tramite Array di byte su TCP. E' un po' più macchinoso ma una volta capito come funziona e impostato il VD non cambia niente rispetto alle più comode REST. Non ho trovato documentazione ufficiale, ho trovato un modulo di Node.js che funziona e ho fatto reverse engineering su Node-RED. Una volta stabilito i comandi che funzionano ho iniziato a riportare sul VD in LUA (senza passare da Node-RED) Qui un paio di riferimenti: https://github.com/vikstrous/zengge-lightcontrol https://github.com/jangxx/node-magichome Lo stesso ragionamento che mi ha spinto a provare questa soluzione, 50 euro a controller è veramente troppo...
  11. 1 punto
    Per le lampadine ci son 5 euro di differenza con le hue, sinceramente prendo le hue
  12. 1 punto
    Ok me avete convinto.... ne ordino una intanto
  13. 1 punto
    Giusto, Può essere una buona precauzione. Grazie.
  14. 1 punto
    Non mi è mai successo, poi tieni conto che esistono mille scene che se vai in vacanza ti inibisce le prese che vuoi, o ti manda alert se il consumo supera una certa soglia e via dicendo. Cosa molto importante e sottovalutata, UPS a protezione di modem e centralina. Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
  15. 1 punto
    per installarla in casa non bisogna scaricare l'applicazione mi home (che richiede una marea di permessi indecenti) ma l'applicazione specifica Yeelight che mi sembra ben fatta e con pochissimi permessi di autorizzazione dell'app. Senza l'applicazione mi home rimane però isolata dal resto della domotica della casa per questo sarebbe importante riuscirla ad aggiungere alla centrale fibaro
  16. 1 punto
    Quasi quasi per 10 euro ne prendo una e vediamo come funza Inviato dal mio VIE-L09 utilizzando Tapatalk
  17. 1 punto
    Ciao, io uso i multisensor Fibaro che oltre al motion sensor hanno anche un sensore di luminosità e di temperatura. In effetti, anche io li uso per far accendere automaticamente le luci ma SOLO se nell'ambiente c'è una luminosità inferiore ad una certa soglia che imposto io. Con il sensore di temperatura poi, controllo la caldaia di casa per il riscaldamento. Per me non sono utili, sono il CUORE del mio impianto. D.
  18. 1 punto
    un arduino nano sulla baia costa poco più di due euro, una ethernet shield sui cinque: non mi sembra molto! Poi, volendo, si potrebbe usare una z-uno al posto del FGS-212+arduino...
  19. 1 punto
    prova a usare quel remotec per fare altro, anche semplicemente accendere o spegnere la tv e vedi se funziona, magari sono gli ir che si sono guastati, prova anche ad alimentarlo da rete e non a batterie
  20. 1 punto
    Si esattamente, purtroppo Fibaro non prevede la funzione di replace nodi ( a differenza di Widom) pertanto ogni modifica devi cancellare il dispositivo, collegarlo al PC, modificare lo sketch e poi includerlo. Ti serve un minimo di conoscenza Arduino, oppure cerchi ciò che ti serve e lo copi Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
  21. 1 punto
    Condivido con coi il flow di Node-RED che ho creato per monitorare lo stato del mio UPS. Nel mio caso l'UPS è collegato fisicamente tramite un cavo USB ad un NAS Qnap il quale funge da NUT server. Lo stesso risultato si ottiene anche se l'UPS è collegato fisicamente alla stessa macchina su cui gira Node-RED, l'importante è che su questa sia installato anche NUT. Io lo faccio girare su un Mac Mini ed ho dovuto procedere all'installazione di NUT tramite homebrew (sulle ultime versioni di Mac OS l'hanno hanno tolto il supporto integrato). In particolare quello che ottengo grazie a questo flow è: - aggiornare una variabile globale su HC2 in caso di mancanza di corrente (mando poi una notifica push direttamente da HC2) - in caso di mancanza di corrente, mandare una notifica push a determinati dispositivi (chiamando la API di HC2) quando la batteria dell'UPS si sta esaurendo - registrare l'evento di mancanza di corrente (con orario di ritorno) su database MongoDB - avere una dashboard per monitorare lo stato dell'UPS da remoto Lo stato viene aggiornato ogni minuto. I requisiti per far funzionare il tutto sono: - Nodi da installare Node Nut: https://flows.nodered.org/node/node-red-contrib-nut-ups MongoDB2: https://flows.nodered.org/node/node-red-contrib-mongodb2 - NUT installato sulla macchina dove gira Node-RED (anche se l'UPS è collegato ad un'altra macchina) - MongoDB (per questo flow ho creato una collection che ho chiamato "power") Volendo si può sostituire MongoDB con un altro database (ad es. SQL o SQLite), a quel punto bisogna sostituire i nodi relativi ma il principio di funzionamento e lo stesso. Per farlo ancora più facile si può anche utilizzare un semplice file di testo (magari un json) al posto del DB, le opzioni sono molte. Questo è il risultato della dashboard: Questo è il grafico del flow: Per importare il flow basta copiare il son allegato ed importarlo in Node-RED usando il comando Import From > Clipboard dal menù. Configurazioni del nodo Fibaro: è necessario inserire le credenziali della propria HC2 nei due nodi "Fibaro request", come in questo screenshot Configurazione nel nodo NUT: bisogna specificare il nome del server NUT (il nome è "qnapups" se si utilizza un NAS Qnap) e l'indirizzo IP come nello screenshot. Nel caso in cui l'UPS sia collegato alla stessa macchina di Node-RED l'indirizzo sarà 127.0.0.1 (non l'ho potuto provare questo perché non è il mio caso) Configurazione nodi javascript: Nei due nodi chiamati "update Fibaro variable" e "notify battery low" ci sono delle variabili che rappresentano l'indirizzo IP della HC2 e la variabile globale da aggiornare, bisogna modificarle con le proprie impostazioni. Spero di aver fatto cosa gradita, per qualsiasi domanda sul funzionamento del flow chiedete pure. Appena avrò un attimo di tempo il prossimo passo sarà fare un VD per HC2 per mostrare le informazioni riportate sulla dashboard. UPS.json
  22. 1 punto
    confermo, ne faccio uno in autoatico ogni settimana, cancellando uno vecchio, purtroppo non è facile capiere cosa possa essere successo, l'importante è che sia risolto.. Consiglio inoltre di salvare anche i VD e le scene, che in caso di backup non sempre vengono ripristinati..
  23. 1 punto
    Buon Anno a tutti, come da Titolo, per chiunque fosse interessato, ho creato una breve Guida Video per l'installazione di Node-Red su Raspberry. Di seguito, una breve descrizione di cosa è Node-Red (tradotta con google non me ne vogliate) Node-RED è uno strumento di programmazione per collegare insieme dispositivi hardware, API e servizi online in modi nuovi e interessanti. Fornisce un editor basato su browser che semplifica il collegamento di flussi utilizzando l'ampia gamma di nodi nella tavolozza che può essere distribuita al suo runtime in un solo clic. Il link al Video: https://www.youtube.com/watch?v=FwRmBD43jRU A breve, posterò ulteriori Video per far vedere come è possibile integrare Node-Red con i nostri sistemi Fibaro HC2. Ancora Auguri di Buon Anno e grazie. D.
  24. 1 punto
    Con HCLite non hai LUA, quindi non è fattibile in questo modo. Questo lo so per certo, il "come" sia Fattibile ne ho una piccola idea ma anche io mi fermo non avendo a portata di mano HCLite. D.
  25. 1 punto
    local myDeviceID = fibaro:getSelfId() HC3 = Net.FHttp("ip-api.com") danem, statusm = HC3:GET("/json") local ajson=json.decode(danem) local mioip = ajson.query fibaro:call(myDeviceID, "setProperty", "ui.Label1.value", mioip) fibaro:call(myDeviceID,"setProperty","ui.Label2.value",os.date()) Il codice è tutto qui....
  26. 0 punti
    già fatto i primi di dicembre... per ora tutto tace
×